Partitori e derivatori antenna tv

Nell' Impianto antenne TV è fondamentale non trascurare la distribuzione. Componenti fondamentali pertanto della distribuzione di un impianto antenne TV sono i divisori detti anche  partitori e i derivatori.

I partitori ed i derivatori sono componenti passivi in grado di ripartire il segnale TV in modo equo su tutte le prese dell’impianto.

Capita spesso che i partitori e i derivatori antenna TV  siano adoperati in maniera indistinta, ma la differenza tra questi componenti è sostanziale.
I divisori hanno lo scopo di dividere la linea principale in una o più linee secondarie e sono caratterizzati dal fatto che le uscite hanno medesima attenuazione.

Immaginiamo che in un appartamento ci siano n. 5 prese e che il cavo TV dall’antenna arrivi direttamente nell’appartamento. In questo caso poiché non abbiamo la necessità di prelevare ulteriormente il segnale dalla linea principale, un divisore con ingresso e 4 uscite con le stesso livello di attenuazione è l’ideale.

I derivatori TV hanno lo scopo di prelevare il segnale dalla linea principale. Le uscite non sono tutte uguali e ci sarà un uscita OUT (passante) che avrà una bassa attenuazione in quanto sarà utilizzata per collegare altri derivatori in serie. Le uscite TAP derivate invece avranno un attenuazione maggiore ad esse andranno collegate le prese TV. Se l’uscita OUT passante non viene collegata in quanto non vi è più l’esigenza di collegare altri derivatori deve essere chiusa con resistenza da 75 Ohm.

Riprendendo l’esempio fatto per i divisori, ipotizziamo un piccolo condominio composto da n. 4 appartamenti su due piani (due appartamenti per piano) , in questo caso si presenta la necessità di portare il segnale principale anche al primo piano, dovremo pertanto utilizzare anche dei derivatori TV ai piani oltre che divisori nei singoli appartamenti.

Filtri attivi