+39 081 8525970
assistenza whatsapp +39 3283904642

Assistenza Telefonica dal lunedi al venerdi 9.00/13.00 - 15.30/19.00

Bonus fiscale ristrutturazioni

Con il decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013 è stato prorogato sino al 31.12.2013 il bonus fiscale per le ristrutturazioni edilizie così come introdotto lo scorso anno a partire dal 26 giugno 2012.

L'ammontare complessivo delle spese detraibili rimane fisso a 96.000 euro per unità immobiliare.

Il bonus opera sotto forma di detrazione IRPEF (Imposta sul reddito delle persone Fisiche) delle spese sostenute per interventi di ristrutturazione delle abitazioni e delle parti comuni negli edifici residenziali.

La detrazione è ripartita in dieci quote annuali costanti e di pari importo nell'anno di sostenimento delle spese e in quelli successivi. L'agevolazione può essere richiesta per le spese sostenute nell'anno, secondo il criterio di cassa. Ciascun contribuente ha diritto a detrarre annualmente la quota spettante nei limiti dell'Irpef dovuta per l'anno in questione. Non è ammesso il rimborso di somme eccedenti l'imposta.

Quindi se la quota annua detraibile è di 1200 euro e l'Irpef da pagare nell'anno in questione ammonta a 1000 euro, la parte residua  della quota detraibile (200 euro) non può essere recuperata.

Si tratta di una grande novità anche per gli impianti elettrici. In base alle indicazioni dell'Agenzia delle Entrate sono infatti agevolabili:

  • gli interventi generali per la messa in regola degli impianti elettrici ai sensi del DM 37/2008 (ex Legge 46/90) così come gli interventi di riparazione degli impianti insicuri ( esempio: riparazione di una presa malfunzionante);
  • i seguenti interventi specifici:

singole unità abitative

  1. Allarme/sistemi antifurto (finestre esterne: installazione, sostituzione dell'impianto o riparazione con innovazioni; apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline; fotocamere o cineprese collegate con centri di vigilanza privati)
  2. Cablatura degli edifici (opere finalizzate alla cablatura degli edifici, a condizione che interconnettano tutte le unità immobiliari residenziali)
  3. Citofoni, videocitofoni e telecamere (Sostituzione o nuova installazione con le opere murarie occorrenti)
  4. Risparmio energetico (opere finalizzate al risparmio energetico, realizzate anche in assenzadi opere edilizie propriamente dette - detraibili, purchè sia certificato il raggiungimento degli standard di legge)
  5. Salvavita (sostituzione o riparazione con innovazioni)
  6. Installazione apparecchi di rilevazione gas